Al via il XXIII FVG International Music Meeting

Prende avvio il 28 marzo il XXIII FVG International Music Meeting, un evento poliedrico e trasversale organizzato dall’Associazione Culturale Ensemble Serenissima che percorre la musica in tutte le sue forme, contaminando generi e sonorità: una manifestazione “non comune” che rappresenta un’offerta culturale a 360 gradi, avente al centro la musica suonata, ma non solo.

“Raffigurazioni dell’Invisibile” è il titolo di questa nuova edizione, ispirato alla celebre definizione della musica di Leonardo da Vinci per celebrare il 500° dalla morte del genio italiano. Diversi appuntamenti di rilievo della rassegna sono infatti dedicati a tale ricorrenza. Fra essi, la presenza il 25 maggio dello scrittore Marco Malvaldi autore del bestseller (Giunti, 2018) “La Misura dell’uomo” che coinvolge il genio da Vinci in un thriller che ha appassionato migliaia di lettori. Importanti appuntamenti musicali sono programmati da marzo a settembre con concerti di altissimo livello con solisti di fama internazionale, formazioni cameristiche e sinfoniche. Ricca la parte dedicata alla formazione musicale con masterclass di alto livello e seminari dedicati alla liuteria e alla musica jazz. Il festival propone anche il concorso internazionale di composizione “IV International Composition Prize SEM 2019” con lavori provenienti da tutto il mondo e giudicati da una giuria mondiale presieduta dal M° Daniele Zanettovich, uno dei massimi compositori italiani. Accanto a questi incontri, ci saranno approfondimenti, rappresentazioni teatrali e di prosa. Senza dimenticare l’opera di scouting che ha sempre mosso l’Associazione verso i nuovi talenti.

Da qui la scelta di inaugurare l’edizione 2019 proprio con la rassegna internazionale I Concerti a Palazzo, interamente a loro dedicata, giunta alla sua 13^ edizione. Primo concerto quindi giovedì 28 marzo alle 20.45 a Palazzo Ragazzoni, evento inserito anche nella Settimana della Cultura promossa dal Comune di Sacile, realizzato in collaborazione con Comitato Piano City Pordenone e per questo rientrante anche nella rassegna Aspettando Piano City Pordenone 2019, cartellone che fa da preludio all’evento pianistico di giugno. Protagonista il quintetto composto da Gabrielle Shek (violino), Tommaso Scimemi (violino), Ettore Scimemi (viola), Pietro Scimemi violoncello) e Anna Baratella (pianoforte) nell’esecuzione del Quartetto per archi n.19 in do maggiore “Delle dissonanze” di W. A. Mozart che chiude il ciclo dei sei dedicati a Haydn ed esemplifica mirabilmente la distanza del mondo espressivo mozartiano da quello di Haydn, fatto di un materiale melodico di impronta più dotta, un contenuto armonico più spregiudicato, una elaborazione contrappuntistica segnata dallo studio recente delle opere di Bach e Händel. A seguire il Quintetto in mi bemolle maggiore per pianoforte e archi, op.44 di R. Schumann, dove si può avvertire la particolare sigla creatrice dell’autore, quella sensibilità poetica di gusto romantico, fatta di improvvisi slanci e di teneri ripiegamenti. Ingresso libero.

XXIII FVG International Music Meeting – Raffigurazioni dell’Invisibile

I Concerti a Palazzo, al via il 28 marzo

ore 20.45 a Palazzo Ragazzoni, Sacile
Quintetto di famiglia, in collaborazione con Piano City Pordenone (Aspettando Piano City)

Clelia Delponte
clelia.delponte@gmail.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.