#MagrediMusica Sabato 16 novembre L’isola che non c’è

Un progetto originale, che vede la musica come veicolo di una narrazione del mondo interiore, dei nostri sogni e dei nostri desideri, accompagnata da coreografi e altre sorprese. Questo è quanto propone sabato 16 novembre alle 21, nel cartellone di #magredimusica il Midway Chorus, in collaborazione con Usci Fvg.

I registi Nadia Zanin e Roberto Camata hanno costruito lo spettacolo, partendo dai pensieri e dalle riflessioni delle ragazze del coro attorno al significato dell’isola che non c’è, abbinandolo a oggetti simbolo. La Maestra Laura Zanin ha abbinato dei canti e successivamente sono stati scritti dei testi ad hoc che rappresentassero i sogni delle coriste, affidati alla voce narrante di Adriano Gava. Lo spettacolo parte da un inizio frenetico, come la vita che viviamo tutti i giorni, in un ambiente spoglio di ogni mascheratura, e si trasforma lentamente in armonia, sogno, amore, fantasia e magia per esplodere in ritmo e consapevolezza di chi siamo veramente.

Sul palco assieme al Midway Chorus, anche la Midway Band, la Midway Family (i bimbi sperduti: Giulia, Leila, Victoria, Chiara, Valentina, Kiran e Cesare), la scuola Passi di danza diretta da Federica Scian e due solisti dell’Associazione MusiCultura di Anone Veneto. In scena dunque, in un mix unico e originale, musicisti, cantanti, attori, immagini video, ballerini e i “bimbi sperduti” della favola di Peter Pan, all’insegna dell’invito: vieni a sognare con noi. Ingresso libero.

#MagrediMusica
Sabato 16 novembre ore 21 , Auditorium Aldo moro, Cordenons
L’isola che non c’è

Clelia Delponte 3470349679

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.