Lignano & Pordenone al via il Progetto cicloturistico alla scoperta del territorio pordenonese

Portare i turisti, italiani e stranieri, alla scoperta di Pordenone e del pordenonese in bicicletta. Questo l’obiettivo del progetto cicloturistico sperimentale, al via nell’estate 2021, sulla scorta del protocollo sottoscritto dai Comuni di Pordenone e di Lignano, volto a una reciproca promozione in ambito turistico.

“Se parlare di turismo per Lignano è naturale – afferma l’assessora Guglielmina Cucci – per Pordenone si tratta di alzare l’asticella lungo un percorso mirato che la presenta come meta ideale per un turismo slow, sostenibile ed esperienziale. Dalla nostra abbiamo il potenziale di un territorio ricco di bellezze culturali, paesaggistiche ed enogastronomiche, poco conosciuto dal turismo di massa e quindi fonte ancor più di scoperta, sorpresa ed emozione, dall’altra abbiamo la preziosissima collaborazione di un partner tecnico di grande esperienza come Lignano Sabbiadoro Gestioni SpA e la collaborazione dell’associazione Fiab Aruotalibera”.

“Abbiamo aderito con convinzione a questo progetto – conferma il collega di Lignano, assessore Massimo Brini – perché in linea con una strategia operativa che vede già da tempo il cicloturismo come una delle proposte più apprezzate e con un lavoro di ampliamento della nostra offerta turistica sia nel tempo, che nello spazio. E’ importante comunicare che Lignano non è solo un luogo di relax, benessere e divertimento a sé stante, ma è inserita e legata a un territorio che ha tanto da offrire. Si tratta quindi davvero di un arricchimento reciproco.” Compartecipano al progetto i Comuni di Caneva, Polcenigo, Spilimbergo, Cordenons.

L’iniziativa ha visto l’individuazione di una decina di percorsi, portati a conoscenza del pubblico tramite materiale cartaceo e pubblicati sul web con comode tracce gps da seguire tramite app anche dal telefono, che i cicloturisti potranno scegliere e percorrere in autonomia. Tra essi, 4 sono stati inseriti a rotazione un calendario di uscite guidate, a cadenza settimanale durante i mesi estivi (giugno, luglio, agosto) che porteranno a Pordenone e dintorni – previa iscrizione e prenotazione -piccoli gruppi di turisti, che potranno usufruire di questo servizio gratuitamente.

L’organizzazione mette a disposizione dei partecipanti il transfer da Lignano a Pordenone ( e ritorno) e l’utilizzo di una bicicletta elettrica. La partecipazione è aperta anche a pordenonesi o abitanti delle zone limitrofe, muniti di propria bicicletta, che vogliano unirsi al gruppo in partenza da Pordenone.

I percorsi – elaborati da Fiab Aruotalibera – sono pensati per far conoscere la varietà e la ricchezza del territorio pordenonese a partire dal suo capoluogo, che se ne fa dunque ambasciatore. Sono facili o di media e difficoltà. Solo un percorso, che porta a Piancavallo lungo la nuova ciclabile della Venezia delle nevi è classificato difficile.

Pordenone – che accoglierà i turisti nel suo mirabile centro storico coi palazzi dalla facciate affrescate – farà nella maggior parte dei casi da punto di partenza e di arrivo. Gli itinerari conducono alla scoperta del sito Unesco Palù di Livenza, con la magia delle sue acque, dei Magredi (ambiente naturalistico unico in Italia), di alcuni dei borghi più belli d’Italia (Sesto al Reghena, Valvasone, Poffabro, Cordovado), di architetture rurali tipiche (dai dalz di Andreis alla Val Colvera). Essi permettono quindi di apprezzare ambienti naturalistici unici e di grande suggestione (dalle montagne alle risorgive ai magredi), borghi ricchi di storia, le eccellenze artigianali delle zona (dalle coltellerie di Maniago ai mosaici di Spilimbergo), borghi rurali e castelli. Senza dimenticare la possibilità di soste golose per gustare i prodotti enogastronomici tipici della zona. E pedalare sarà anche una poesia ricordando i versi in friulano di Federico Tavan (Andreis) e Pier Paolo Pasolini (Casarsa Della Delizia). Il materiale promozionale è in distribuzione, la prima uscita guidata è in programma il 18 giugno.

Per informazioni e iscrizioni si può scrivere a news@lignanosabbiadoro.it o telefonare al numero 3488734734. Chi è a Lignano può anche passare direttamente al Bike point sul Lungomare Triste fronte Terrazza Mare.

335/7829145

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.