TIRAMISÙ, “CHI OSA SFIDARE ZEUS?”

“Chi osa sfidare Zeus?”. Non sarà il dio greco dell’Olimpo a dover gareggiare, ma il Tiramisù della pizzeria di vicolo Avogari in centro città, che quest’autunno dovrà vedersela nelle votazioni popolari che, durante il fine settimana della Tiramisù World Cup (a Treviso dall’8 al 10 ottobre) decreteranno il vincitore del “Cucchiaio di Cristallo”, il premio nato dalla collaborazione tra Confcommercio Treviso e Fipe insieme alla TWC.

Se la classifica di TripAdvisor (il sito web di recensioni di alberghi, bed and breakfast e ristoranti, ndr.) vede in testa alla classifica per il Tiramisù più buono della Marca Gioiosa et Amorosa quello della Zeus, il “mistery shopper”, il “cliente misterioso” incaricato da TWC di dare la caccia ai Tiramisù più buoni, ha individuato altri due locali pronti a tener testa a quello votato dagli utenti del sito statunitense: la Caffetteria Broli (nell’omonimo vicolo) e l’Antico Caffè di Piazza Pola.

Nel corso delle ultime settimane, era entrato in azione il “mistery shopper” che, assaggiando i vari Tiramisù originali proposti da bar e pasticcerie della città ha selezionato i tre locali associati Confcommercio-Fipe che si contenderanno l’edizione 2021 del premio “Cucchiaio di Cristallo”: al vincitore, l’opera in vetro che è stata affidata al maestro Marco Varisco.

Fra loro verrà premiato chi avrà ricevuto il maggior numero di voti dato dalla giuria dei clienti, che potranno assaggiare e votare i Tiramisù durante i giorni di gara della TWC (piazza dei Signori, nei giorni 8, 9, 10 ottobre, ndr.), dalla giuria tecnica e da quella della stampa accreditata. La somma dei punteggi ottenuti decreterà il vincitore che verrà annunciato nel fine settimana del 17 ottobre.

IL MISTERY SHOPPER E L’INDAGINE

Il “mistery shopper”, incaricato alle “indagini” TWC, aveva cercato i migliori Tiramisù originali, cioè secondo la ricetta codificata dall’Accademia Italiana della Cucina che prevede l’utilizzo di soli sei ingredienti: uova, mascarpone, zucchero, savoiardi, caffè e cacao. I criteri di scelta erano i medesimi utilizzati dai giudici della Tiramisù World Cup e cioè: l’esecuzione tecnica (l’organizzazione del tavolo, la pulizia, la gestione degli ingredienti, la capacità esecutiva), la presentazione estetica (che valuta l’aspetto, la disposizione del piatto, le decorazioni e la gradevolezza estetica finale), l’intensità gustativa (che valuta la forza e la permanenza in bocca dell’assaggio), l’equilibrio del piatto (che valuta l’equilibrio tra gli ingredienti utilizzati), la sapidità e l’armonia.


Matteo Negro | Lina Pison

press@twissen.com

cell. +39 335 78 32 792 | +39 346 66 58 851

The Independent Tourism Company Srls
Sede amministrativa, operativa e recapito corrispondenza
@ B-WORK by BHR Via Postumia Castellana, 12
31055 Quinto di Treviso (TV) – Venice, Italy
VAT IT 04819380264

Sede legale
Viale Trento e Trieste, n. 10A
c/o Studio Boller
31100 Treviso (TV)

Phone +39 0422 183 4463
Mobile +39 392 122 3370 dalle 11.00 alle 13.00
www.twissen.com
info@twissen.com
PEC titc@poste-certificate.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.