I 90 anni del Papillon. Una storia bergamasca nota a pochi

Il 28 ottobre 1931 Henri Charrière, detto Papillon, veniva condannato ai lavori forzati alla Caienna. Per nove volte Papillon, che si era sempre proclamato innocente, tenterà la fuga.

Ci riuscirà nel 1945 e tornerà a raccontare la vita terribile della colonia penale e i suoi rocamboleschi tentativi di fuga. Da quella avventura nascerà un libro, e da quel libro sarà tratto il celebre film magistralmente interpretato da Steve McQueen. Anche in Italia, e pochi lo sanno, c’è stato un Papillon, meno conosciuto e soprattutto molto meno fortunato, che non riuscirà a tornare e a raccontare.

Si chiamava Luigi Gualdi, era originario di Vertova, nella Bergamasca. Raccontano la sua storia il nipote Mario e il giornalista e scrittore Gabriele Moroni, che ci regalano il libro Luigi Gualdi. Il papillon italiano. Una storia, ricostruita attraverso testimonianze e documenti, di povertà, emigrazione, di ineluttabilità, della tragica caduta di un uomo verso un destino beffardo e perverso.

DIARKOS

Ufficio stampa:

Gloria Pisana

Mail: ufficio.stampa@diarkos.it

Tel. 0522706632

Pagina Facebook: https://www.facebook.com/diarkoseditore/

Instagram: @diarkos_editore

Sito: https://www.diarkos.it/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.