Chiesa San Teonisto incontro su Arte Aborigena il 28 aprile

D Harding, artista di origini aborigene che ha curato Terra Incognita, sarà ospite di Fondazione Imago Mundi giovedì 28 aprile alle 20.30 per un appuntamento dedicato alla mostra attualmente esposta alla Chiesa di San Teonisto.

Partendo dalle opere presenti in mostra, D Harding si propone nel suo appuntamento di avvicinare il pubblico alle diverse espressioni figurative della cultura aborigena, e alla ricchezza di significati e contenuti di quell’immenso territorio australe per secoli indicato con l’espressione Terra Incognita. L’auspicio è che questo appuntamento possa essere l’occasione per esplorare il complesso paesaggio culturale di cui fanno esperienza le comunità aborigene di tutta l’Australia.

Di origine Bidjara, Ghaungalu e Garingbal, D Harding ha concepito Terra Incognita come un’installazione in cui oltre 200 opere sono disposte a terra. In tal modo, il visitatore è invitato a osservarle dall’alto, quindi da una prospettiva diversa da quella con cui normalmente si avvicina alle opere d’arte, e da una certa distanza, come si conviene agli spazi sacri e ai luoghi a cui ci si avvicina con rispetto.

Per far sì che questa mostra possa rappresentare la molteplicità dei percorsi degli artisti aborigeni australiani, D Harding ha voluto includere nell’esposizione anche una selezione di riproduzioni di opere d’arte di artisti influenti storicamente e importanti sia a livello locale che internazionale, come evocazioni cartacee di opere altrimenti assenti.

La raccolta di arte aborigena australiana della Luciano Benetton Collection, fulcro teorico e materiale della mostra trevigiana, svolge un ruolo di grande rilievo nella ricerca sull’esperienza culturale e sociale delle comunità in cui si è sviluppata l’arte aborigena e rende fruibile al pubblico trevigiano un patrimonio di bellezza ancora in gran parte inesplorato.

L’installazione Terra Incognita presenta opere della Luciano Benetton Collection Australian Aboriginal Art e opere di Painting the Dreaming. Aboriginal Artists from Australia, raccolta che partecipa a Imago Mundi Collection, insieme ad altre 162 collezioni.

TREVISO CONTEMPORANEA
Terra Incognita è parte di Treviso Contemporanea, progetto espositivo condiviso di Fondazione Imago Mundi e Fondazione Benetton Studi Ricerche, che si articola in tre esposizioni in altrettanti luoghi della città. Le altre due mostre sono Atlante Temporaneo, organizzata da Fondazione Imago Mundi, a cura di Alfredo Cramerotti, e aperta nelle Gallerie delle Prigioni, Treviso; Mind the Map!, organizzata da Fondazione Benetton Studi Ricerche e curata da Massimo Rossi, visitabile a Ca’ Scarpa.

Tutte le mostre di Treviso Contemporanea resteranno aperte fino al 29 maggio.

INCONTRO SULL’ARTE ABORIGENA CONTEMPORANEA
CON L’ARTISTA D HARDING
Chiesa di San Teonisto
Via San Nicolò, 31, Treviso
Giovedì 28 aprile ore 20.30
Ingresso libero
trevisocontemporanea.it

Per ulteriori informazioni:

FONDAZIONE IMAGO MUNDI
Piazza del Duomo, 20 – Treviso
www.fondazioneimagomundi.org
e. barbara.liverotti@fondazioneimagomundi.org | m. +39 334 990 1269

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.