Ottava edizione del Festival Rovigoracconta

Torna dal 3 al 5 giugno 2022 Rovigoracconta, il Festival più arancione della primavera, ideato e organizzato dall’Associazione Liquirizia. E proprio oggi, giovedì 12 maggio, è stato presentato il calendario degli eventi con un evento aperto a tutti, svelando gli attesi nomi dei protagonisti di questa ottava edizione che si preannuncia tra le più entusiasmanti di sempre.

Sarà infatti un grande artista internazionale a illuminare questa edizione del Festival arancione: Steve McCurry, il fotografo più conosciuto al mondo. E sarà al fianco di altri tantissimi prestigiosi nomi del mondo della letteratura, della musica e dello spettacolo: da Daria Bignardi a Folco Terzani, dal cantautore Motta a Daniele Mencarelli, da Diego Passoni di Radiodeejay a Caterina Soffici, da Mariangela Pira a Francesca Michielin, da Antonella Viola a Massimo Carlotto, passando per Tess Masazza, Rajae Bezzaz, Beppe Signori, Michela Marzano, Rosella Postorino, Mauro Corona, Luca Zaia, Enrico Galiano, la finalista al premio Strega 2022 Jana Karsaiova, il conduttore “Per un pugno di libri” Piero Dorfles.

Un’edizione piena di fascino e interessanti riflessioni, racchiusa nel titolo “Stiamo vicini”. Il tema è nato come risultato di quello che tutti noi abbiamo imparato in questi due anni e che prima davamo per scontato, ovvero l’importanza dei valori più intimi, degli affetti e del prendersi cura con gentilezza di noi stessi e del mondo in cui viviamo. Rovigoracconta 2022 sarà quindi anche un percorso per aiutarci a comprendere meglio il mondo che abbiamo lasciato e quello che troveremo, quali sono le scelte che ci possono aiutare a seguire i nostri desideri più intimi, come ritrovare il rapporto che abbiamo perso con la natura e con l’ambiente. Siamo anime di passaggio che hanno bisogno l’una dell’altra per procedere in avanti. E solo restando vicini riusciremo a farlo.

Ascoltarsi, capirsi e rallentare
Gli incontri dell’ottava edizione del Festival dedicati alle riflessioni e alla consapevolezza più profonda, analizzando come concepiamo il mondo che ci circonda, dal lavoro all’economia, dalla società all’ambiente sono numerosi. Tra questi “Salvarsi con il verde”, con Andrea Mati e “Vita in un pianeta che cambia”, con Fabio Deotto, alle 11 e alle 12 di sabato 4 giugno nella sala Gran Guardia. Ancora sabato, alle 16.15 in piazza Annonaria invece si parlerà con Simone Tempia di “Una nuova vita con Llyod”, per ricostruire insieme al più maggiordomo immaginario italiano. Alle 17, in sala Gran Guardia, Caterina Soffici presenterà “Lontano dalla vetta”, mentre alle 17.15 in sala Confagricoltura Simone Regazzoni parlerà di “Filosofia del pianeta”. Infine, alle 17.45 sarà la volta di Mariangela Pira, nota giornalista economica che in piazza Annonaria presenterà “Il mondo nuovo”.

Si riprende domenica con “After. Il mondo che ci attende”, incontro con Cristina Pozzi, alle 11.15 in Gran Guardia, per proseguire alle 16.45 in Corso del Popolo con “Seneca tra gli zombie” di Rick DuFer, per la grande conclusione poi alle 19 in piazza Vittorio Emanuele con “Fine/Inizio” di Folco Terzani.

Steve McCurry
Non c’è dubbio alcuno: l’incontro di sabato sera, alle 21.30, in piazza Vittorio Emanuele II è l’evento più esclusivo della storia di Rovigoracconta. Steve McCurry non ha bisogno di presentazioni: è il fotografo più conosciuto al mondo così come la sua fotografia “Ragazza afgana”, una delle più iconiche del ‘900 . Arriva a Rovigoracconta con un incontro imperdibile. È l’occasione unica di conoscere uno dei più grandi artisti del nostro tempo che si racconterà e presenterà il suo nuovo libro: Bambini del mondo. Ritratti dell’innocenza (Mondadori Electa), interamente dedicato all’infanzia e ai bambini. Il volume raccoglie oltre 140 scatti di Steve McCurry che ritraggono bambini in scene di vita quotidiana, realizzati in ogni angolo del mondo. Un omaggio a un periodo straordinario della vita, una galleria di ritratti sorprendenti che racconta l’infanzia in tutte le sue sfaccettature. Al termine dell’incontro l’artista rimarrà a disposizione di chi vorrà scattare una foto con lui e chiacchierare sulle sue meravigliose opere fotografiche.

Rovigoracconta tra musica, spettacolo e sport
Come ogni anno, Rovigoracconta è sempre attento al mondo della musica e dello spettacolo, anticipando al grande pubblico veri e propri talenti poi consacrati dal successo come i Pinguini Tattici Nucleari, Ghemon e Brunori Sas. Quest’anno il Festival arancione si apre venerdì 3 giugno, alle 21,30 in piazza Vittorio Emanuele II, con uno dei cantautori più amati in Italia: Motta. Il concerto, in cui presenterà il suo percorso d’artista cantando i successi più famosi, aprirà il suo tour estivo. Come tutti gli eventi di Rovigoracconta, ad entrata gratuita.

Sabato, alle 17 in Corso del Popolo, la nota voce di Radiodeejay Diego Passoni presenterà “Isola”, mentre alle 18, in piazza Vittorio Emanuele II, sarà la volta della conosciutissima cantante Francesca Michielin, che presenterà il suo libro “Il cuore è un organo”.

Sempre sabato saranno protagoniste due donne dello spettacolo: alle 19 in piazza Vittorio Emanuele II sarà la volta di Tess Masazza e del suo ironico libro “Insopportabilmente donna”, mentre alle 19.30, in piazza Garibaldi, Rajae Bezzaz giornalista amatissima di Striscia la Notizia, presenterà il suo libro “L’araba felice”.

Sarà un grande nome del mondo dello sport a dare il via alla serata di sabato: alle 20.30 in piazza Vittorio Emanuele II arriva Beppe Signori. Lo storico calciatore, tra i più forti di sempre, in un incontro intimo e commovente, attraverso le pagine di “Fuorigioco” ci mostra come anche dopo aver toccato gli angoli più bui del cielo, la stella che è in ognuno di noi può continuare a brillare più forte di prima.

Rovigoracconta e le famiglie
Come in ogni edizione di Rovigoracconta ci saranno anche tanti incontri le famiglie e per i bambini di tutte le età. Sabato alle 16 al Cinema Teatro Duomo, Disney e Giunti editore porteranno in scena in anteprima nazionale “Topolino e il mistero in fondo al mare. Generazione oceano”: un evento che coinvolgerà grandi e piccini con illustratori, gadget e tante sorprese.

Domenica, invece, alle 16 in piazza Annonaria, andrà in scena lo spettacolo “Pandifiaba” con Daniele Tessaro, che aprirà la rassegna “Il teatro siete voi”, mentre alle 18 al Cinema Teatro Duomo, il professore più amato di sempre, Enrico Galiano, presenterà il libro per ragazzi “La società segreta dei Salvaparole”.

Non solo: sabato dalle 17 alle 21.30 (mentre domenica dalle 16 alle 19), in piazza Vittorio Emanuele II, tutta la famiglia potrà pedalare con le bici speciali di Asm Set per contribuire a raccogliere energia da donare a tre associazioni benefiche per l’inclusione sociale. Sempre sabato e domenica, dalle 16.30 alle 19, nella piazza principale della città, i più piccoli potranno disegnare insieme ad Alì Supermercati “Il mondo immaginato dai bambini”.

Un festival per la città
Rovigoracconta da sempre è attento e radicato al proprio territorio e quest’anno si è posto l’obiettivo di promuoverlo e svelarlo a tutti i visitatori. Insieme al Comune di Rovigo, in collaborazione con l’Accademia dei Concordi, Pro Loco e il Sindacato di gestione della Rotonda, durante la pausa pranzo di sabato e domenica (dalle 14 alle 16) sarà lanciata una grande novità: “Un giro in città”. Tutti i partecipanti al festival, accompagnati da guide speciali, potranno visitare gratuitamente le bellezze e i segreti della città.

Quest’anno, inoltre, Rovigoracconta riporta “a casa” un’artista riconosciuta a livello internazionale, che ha visto i suoi lavori pubblicati tra gli altri da Vogue e Harper’s Bazaar, con una performance esclusiva che non sarà mai più ripetuta: sabato e domenica, sia la mattina sia il pomeriggio, a palazzo Nagliati, Marta Grossi ci mostrerà “Le anime volanti”, performance inedita e spettacolare per uno o due spettatori.

Chi crede in Rovigoracconta

Rovigoracconta è promosso da Fondazione Rovigo Cultura, realizzato con il contributo di Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo. È reso possibile grazie al patrocinio e al contributo di Regione Veneto, Comune di Rovigo e Confindustria Venezia e Rovigo.

Main sponsor: Asm Set e Camera di Commercio Venezia Rovigo.

Con il patrocinio e la collaborazione di Accademia dei Concordi e Provincia di Rovigo.

Gli sponsor: Prolife, Alì Supermercati.
Hanno adottato un autore: Cfg srl, Lanfredini Srl, Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Rovigo, Comitato per le Pari Opportunità dell’Ordine degli Avvocati di Rovigo e di Padova e da Movimento Forense.

LE DICHIARAZIONI:

Sara Bacchiega e Mattia Signorini, ideatori di Rovigoracconta: “Nell’edizione di quest’anno abbiamo messo tutte le nostre energie, ci abbiamo creduto fino in fondo. E speriamo che questa primavera arancione delle idee, questa edizione di Rovigoracconta dopo un anno di stop, porti tante persone a stare di nuovo vicine, condividendo insieme emozioni e pezzi di vita”.

Gilberto Muraro, presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo: “Rovigoracconta riparte dopo essersi fermato per un anno. Una pausa imposta, ma – assicurano gli ideatori – generativa. La nostra Fondazione si sente particolarmente vicina all’esortazione che dà il titolo al Festival: Stiamo vicini. Da sempre sostiene infatti iniziative che promuovono la cultura, attivando e coinvolgendo la comunità con proposte di qualità, come questo festival ha dimostrato in più occasioni di saper fare. Siamo quindi lieti di contribuire a questo gradito ritorno e curiosi di saggiare i frutti delle nuove consapevolezze maturate”.

Cristiano Corazzari, assessore regionale alla Cultura: “Rovigoracconta è una realtà che arricchisce in maniera indiscussa l’offerta culturale di tutta la nostra regione confermandosi progetto culturale e territoriale che ci accompagna in un viaggio nel mondo delle idee e delle storie. Sono certo che anche l’edizione 2022 del Festival sarà un prezioso strumento di promozione del territorio, oltre che di conoscenza. Appuntamento ormai fisso per la città di Rovigo che cresce ogni anno in termini di contenuto e partecipazioni da sempre sostenuto dalla Regione del Veneto”.

Edoardo Gaffeo, sindaco di Rovigo: “Rovigoracconta è una manifestazione in grado di portare migliaia di persone nelle piazze, mettendo Rovigo al centro di un mondo di musica, libri, cultura, artisti di grande fama e facendo vivere agli spettatori, emozioni e momenti di riflessione su ciò che ci circonda. Un ringraziamento all’associazione Liquirizia che, nonostante le difficoltà, non ha mollato ed ha lavorato affinché tutto questo si potesse realizzare, a testimonianza anche di una nuova ripartenza, che la città e ognuno di noi, merita”.

Roberto Tovo, assessore comunale alla cultura: “Rovigoracconta è il festival delle idee, della partecipazione, dei grandi numeri e di visioni ampie. Il nostro centro storico sarà animato da oltre cento artisti tra musicisti e scrittori che porteranno in città tanti eventi e spettacoli. Un dialogo aperto con i cittadini per un linguaggio, quello dell’arte e della cultura, che coinvolge e unisce tutti.
Il Festival è anche un’opportunità di crescita per tutte le realtà economiche che potranno vivere una tre giorni ricca di nuovi stimoli e tante presenze”.

Manuela Nissotti, presidente di Asm Set: “Stiamo vicini: dopo tanti mesi passati a tenere le distanze, è bellissimo potersi dire queste parole. E quest’anno AsmSet ha voluto essere ancora più vicina a Rovigoracconta ed è fiera di esserne main sponsor. Anche noi ci siamo dovuto fermarci e riflettere sulla necessità di risanare il nostro rapporto con un mondo al quale non possiamo più chiedere nulla: per questo vogliamo ripartire parlando di transizione energetica, di fonti rinnovabili, di economia circolare, per continuare a vivere il nostro pianeta e celebrarlo ogni giorno con una nuova energia, sempre più pulita”.

Gian Michele Gambato, vicepresidente Camera di Commercio di Venezia e Rovigo: Il ritorno in grande stile di Rovigoracconta rappresenta anche la recuperata normalità. La Camera di Commercio di Venezia Rovigo sostiene convinta questo evento che valorizza in modo integrato Cultura e Territorio, in linea con le funzioni attribuitele dalla riforma del 2016. Un plauso agli organizzatori, promotori di un nuovo turismo di prossimità, che incentiva le attività commerciali, creando spazi di dibattito culturale e intrattenimento”.

Paolo Armenio, vicepresidente di Confindustria Venezia con delega a Rovigo: “L’evento rientra nel programma di iniziative per promuovere l’area vasta di Venezia Rovigo Padova Treviso Capitale della Cultura d’Impresa 2022: attraverso la contaminazione tra realtà, storie e linguaggi, possiamo trarre l’ossigeno necessario per affrontare le sfide della quotidianità. La cultura permette di superare tutti i limiti: per questo continuiamo a sostenere Rovigoracconta”.

Ufficio stampa:
Caterina Zanirato
3476966821
ufficiostampa@rovigoracconta.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.