Tolo Marton e i talenti di Piano City Pordenone al Polinote Music Festival

Per i prossimi appuntamenti in programma fa tappa in due aziende vitivinicole il Polinote Music Festival realizzato da Polinote col sostegno di Regione Friuli Venezia Giulia, Fondazione Friuli, Promoturismo Fvg, Bcc Pordenonese e Monsile, Friulovest Banca, Comune di Pordenone, Comune di Caneva, Comune di Valvasone Arzene e tantissimi partner del territorio. E lo fa portando da una parte un musicista storico come Tolo Marton, per una serata speciale, tra blues, vigneti, storia e tradizione, dall’altra due giovani talenti del pianoforte, per un inedito confronto tra classica e jazz.

Il chitarrista e cantante Tolo Marton, artista che vanta una lunghissima e intensa carriera, sarà ospite, assieme alla sua band (Andrea De Marchi, batteria e Cristiano Schiabello, basso) mercoledì 8 giugno alle 21 della Cantina Pitars di San Martino al Tagliamento, che rinnova ancora una volta la collaborazione col festival, per una serata classic rock con cover d’annata e brani originali dove si rincorrono linguaggi rock, blues, country, psichedelia, melodia e silenzi.

A ospitare Francesco Pollon e Svetlina Boyadzhieva per una serata realizzata in collaborazione con Piano City Pordenone, venerdì 10 giugno alle 19, sarà invece la Società Agricola Principi di Porcia e Brugnera, che accompagnerà al concerto una degustazione dei propri prodotti (gradita la prenotazione a castellodiporcia@porcia.com).

Marton – definito da Roger Glover, bassista dei Deep Purple, col quale ha dato vita a un memorabile concerto a Mestre, patrimonio nazionale per l’Italia – nella sua lunga carriera ha collaborato con i più bei nomi della musica internazionale tra cui Jack Bruce e Ginger Baker (ovvero i due terzi dei Cream, trovandosi al posto del restante componente, Eric Clapton), con Ian Paice e Don Airey (Deep Purple), Aldo Tagliapietra e Tony Pagliuca (Le Orme), Gerry Mc Avoy (storico bassista di Rory Gallagher) è vincitore nel 1998 della prima edizione della “Jimmy Hendrix Electric Guitar Competition” di Seattle. Musicista rigoroso e coerente è in continua ricerca, mai uguale a se stesso. Francesco Pollon, dopo il diploma in Discipline Musicali – Jazz con il massimo dei voti e la lode al conservatorio “Pedrollo” di Vicenza, studia alla Manhattan School of Music (New York) sotto la guida di Phil Markowitz.

Si è posizionato ai primi posti in diversi concorsi nazionali e internazionali, tra i quali il Sibiu Jazz Competition, il concorso “Chicco Bettinardi” per i nuovi talenti del Jazz Italiano, il Festival Nazionale ed Europeo dei Conservatori – città di Frosinone e il Concorso “Onde Sonore” di Jesolo. Si è esibito in tutta Italia, Polonia, Palestina, Israele e Qatar: a Natale 2011 è stato invitato in Palestina per il Christmas Concert for Life and Peace (trasmesso in Mondovisione su Rai3), per poi approdare a Umbria Jazz Winter, Vicenza Jazz, Time in Jazz, Nuoro Jazz, Ubi Jazz e Itinerari Jazz di Trento. Ha duettato con la leggenda del jazz Chick Corea. Svetlina Boyadzhieva ha studiato alla Scuola Nazionale Musicale di Sofia nel 2015, all’Accademia Nazionale di Musica Prof. Pancho Vladigerov e al Conservatorio di Tartini di Trieste. Ha partecipato a numerosi concerti e concorsi nazionali e internazionali, facendosi notare a Piano City Pordenone 2019.

Polinote Music Festival
9ª edizione

MERCOLEDÌ 8 GIUGNO, ORE 21.00
SAN MARTINO AL TAGLIAMENTO (PN) Azienda Vitivinicola Pitars

Vigneti in Blues con Tolo Marton Band (Andrea De Marchi, batteria e Cristiano Schiabello, basso)

VENERDÌ 10 GIUGNO, ORE 19.00
PORCIA · CANTINA PRINCIPI DI PORCIA
Giovani talenti del pianoforte: classica e jazz a confronto

Concerto con degustazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.