“Immagini e Suoni” Opere di Pier Giorgio Gasparotto pittore e di Paolo Moro Scultore

L’inaugurazione si terrà sabato 12 maggio 2012 ore 18.30, presso la Galleria Comunale di Piazza Wanda Meyer a Prata di Pordenone (PN), la mostra sarà visitabile fino al 7 Maggio 2012. Paolo Moro. Nato a Belluno nel 1964, inizia a scolpire nel 1993 come autodidatta, partecipando poi nel 1997 al suo 1° Simposio, che segnerà l’inizio della sua carriera artistica. Da allora numerose sono state le partecipazioni a mostre, concorsi e simposi di scultura in Italia e all’estero, come innumerevoli sono stati i premi ottenuti.

Nell’anno 2003 ha realizzato diverse sculture per l’Amministrazione comunale di Trichiana; oltre a queste sono state eseguite alcune opere pubbliche in varie località italiane e in Spagna. Nel 2009 ha realizzato una scultura per la Regione Veneto per la sede di Roma, nel 2011 gli è stata commissionata dalla Regione Veneto un’altra opera in legno. Organizza simposi, concorsi di scultura e laboratori artistici per bambini in occasione di manifestazioni culturali in provincia. Dal 2004 tiene regolarmente corsi di scultura su legno a Santa Giustina (BL) in collaborazione con l’amministrazione comunale.

Lavora presso il suo atelier dove realizza su commissione sculture di varie dimensioni , nonché basso/ medio e alto rilievi in vari materiali quali: creta, gesso, pietra, bronzo e legno. L’atelier è ubicato in Via Bernard, n. 7 – Trichiana, Belluno. Cellulare +393392515702 e-mail : scultorepaolomoro@alice.it sito Web: www.paolomoro.it

Pier Giorgio Gasparotto, nato a San Vito al Tagliamento ove trascorre l’infanzia e la fanciullezza, risiede ora a Mogliano Veneto (TV). Dopo anni trascorsi all’estero, dove collauda la sua vocazione musicale, torna alla vecchia passione per la pittura, in cui riemergono continuamente i ricordi della sua infanzia e della e della sua intima esperienza di “musico vagante”. Nascono così paesaggi dai pastelli un po’ sognanti e la lunga serie dei suonatori. In un altro filone esplora con acutezza e sensibilità il mondo del sacro.

Una densa oscurità talora avvolge i soggetti, in un atmosfera sospesa. Il pittore però, sensibile agli effetti del chiaro-scuro, lancia colpi di luce sui primi piani, sui tratti significativi e le pose dei suoi personaggi non comuni, queste pennellate di luce vanno poi stemperandosi in ampie zone d’ombra sui fondi. Tutto ciò contribuisce a fermare momenti “unici”, irripetibili, di condivisione umana ma anche di abbandono alla musica, ai colori avvolgenti della notte, alle morbide penombre e alla suggestione di suoni, colori ed odori, vissuta nel suo complesso…Il rapporto con loro rafforza però la capacità di Pier Giorgio Gasparotto di cogliere la verità non solo nel singolo personaggio, ma dell’intera scena, in una visione fugace ma intensa.

Dott.ssa Aurora Pison

Ctg_kennedy_gallery@comune.prata.pn.it
http://www.comune.prata.pn.it/

Galleria durante l’apertura tel. 0434 425286 fax 0434 425290
cell.Giorgio 3880488619
cell.Cereser Alberto 3402834168

CTG Gruppo Kennedy Prata di Pordenone
Cereser Alberto coordinatore delle mostre d’arte
Piccinin Giorgio Presidente del Gruppo Kennedy

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.