Mostra fotografica di Kusakabe Kimbei (1841-1934) a Palermo.

Anche quest’anno la grande mostra di Natale di Lanterna Magica è dedicata alla fotografia giapponese. Dopo “La Scuola di Yokohama” e “Ogawa Kazumasa”, la libreria palermitana accoglie nei suoi spazi le immagini originali vintage di un altro grande fotografo nato e vissuto in Giappone: Kusakabe Kimbei.

Pittore in origine, iniziò giovanissimo la sua attività di colorista delle fotografie nello studio di Felice Beato; passò poi con le stesse mansioni alle dipendenze del Barone Raimund Von Stillfried che aveva rilevato lo studio di Beato nel 1877, e di cui Kusakabe diventò il braccio destro (una nota fotografia lo ritrae seduto sul pavimento davanti al grande fotografo austriaco). Fu probabilmente lo stesso Stillfried ad insegnare la fotografia a Kusakabe Kimbei, che successivamente aprì il suo primo studio fotografico a Yokohama nel 1880.

Ritenendo che il suo cognome “Kusakabe” fosse difficilmente memorizzabile dagli occidentali, decise di farsi chiamare col nome di battesimo, e cioè semplicemente “Kimbei”. Fu l’ultimo grandissimo fotografo di quella che possiamo definire la Scuola di Yokohama. Proseguì il lavoro di Beato e Stillfried, continuando e perfezionando la tecnica della colorazione manuale delle fotografie. Avendo avuto la fortuna di lavorare sia con Beato che con Von Stillfried, studiò l’approccio differente alla fotografia dei due grandi Maestri, e il suo stile ne venne influenzato da entrambi. Da Beato apprese l’arte del reportage e della veduta, e da Stillfried l’approccio psicologico al ritratto.

La caratteristica delle immagini di Kimbei è la qualità della colorazione manuale, sempre molto curata e appropriata per le diverse fotografie, con una gamma di toni cromatici molto estesa e una notevole densità di colore. Applicò le sue capacità pittoriche alla nuova attività di fotografo, sia colorando personalmente le sue fotografie, che controllando scrupolosamente il lavoro degli altri coloristi alle sue dipendenze. Nella sua lunga attività produsse molti pregevoli album dove inserì, assieme alle sue immagini, anche foto di Felice Beato e Raimund Von Stillfried, probabilmente ristampandole da negativi che erano entrati in suo possesso dopo la cessazione dell’attività dei suoi maestri. Kimbei costituì un suo archivio personale di fotografie che, per quantità e diversità dei soggetti, non avrà uguali in Giappone. Si ritirò dall’attività nel 1914 e passò i suoi ultimi anni a dipingere.

L’album Maraini
Per una fortunata coincidenza, qualche mese fa Lanterna Magica, tramite Vincenzo Mirisola, ha potuto acquistare in un’asta francese diciassette fogli d’album sciolti, con illustrazioni finemente acquerellate agli angoli in basso a sinistra e in alto a destra, con applicate importanti foto di Kusakabe Kimbei, Felice Beato, Raimund Von Stilfried e Tamamura Kozaburo. Da una ricerca effettuata dallo stesso Mirisola è risultato che questi fogli sono simili, se non identici, a quelli che compongono un album finora ritenuto unico, e attualmente conservato in un’importante collezione svizzera, ampiamente descritto e riprodotto in un volume di storia della fotografia giapponese di recente pubblicazione. A quest’album è stato dato il nome Maraini perché quando venne mostrato all’illustre fotografo e studioso di cultura giapponese, questi si commosse fino alle lacrime. Da allora, in omaggio a Fosco Maraini, l’album porta il suo nome.

Si ritiene che i disegni acquerellati dell’album siano opera del famoso illustratore giapponese Tomioka Eisen (1864-1905) “conosciuto illustratore e autore di disegni per stampe xilografiche che fu attivo a Tokyo nell’ultimo decennio dell’Ottocento”. Si possono fare diverse ipotesi sul ritrovamento di Lanterna Magica. O l’album era composto da più volumi, e i fogli in possesso della libreria palermitana appartengono ad un secondo volume dell’opera, oppure che si tratti di un’altra copia distrutta per ricavarne stampe da vendere separatamente. Lanterna Magica è orgogliosa di esporre queste opere nella mostra dedicata a Kimbei in una sezione separata. Tra l’altro si avanza l’ipotesi che l’album sia stato prodotto proprio da Kimbei che ha stampato per l’occasione, e colorato, anche foto di altri importanti fotografi suoi predecessori o contemporanei.

Sede della mostra: Lanterna Magica, via Goethe 43 – Palermo
Orari: da Lunedì a Sabato ore 16:30-19:30. Ingresso libero
Inaugurazione: 8 Dicembre 2012 ore 18:00

Palermo – dall’otto dicembre 2012 al 31 gennaio 2013
Kusakabe Kimbei (1841-1934) – Fotografie
LANTERNA MAGICA Via Goethe 43 (90138)
+39 091584193 magiclantern@email.it
www.lanternamagica.eu
orario: da Lunedì a Sabato ore 16:30-19:30
evento segnalato dal sito web: http://www.exibart.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.