Nel segno di Roberto Longhi. Piero della Francesca e Caravaggio

Roberto Longhi

Nel segno di Roberto Longhi. Una mostra a Sansepolcro. L’11 febbraio sarà inaugurata al museo civico di Sansepolcro la mostra Nel segno di Roberto Longhi. Piero della Francesca e Caravaggio. L’esposizione presenta un inconsueto accostamento delle opere dei due artisti, che a un primo impatto potrebbe sembrare avventato.

Tuttavia, le spiegazioni emergono se si guardano i due artisti, tra di loro diversi e lontani, nel segno dello storico dell’arte Roberto Longhi che, a partire dai suoi anni formativi, li studiò e li “riscoprì” con un’accurata attenzione.

Roberto Longhi (1890-1970) è una delle personalità più affascinanti della storia dell’arte del XX secolo e fondamentali sono stati i suoi studi su Caravaggio, su Piero della Francesca e sugli artisti operosi in quella che chiama l’ “Officina Ferrarese”. Si impegnò nella rivalutazione internazionale di Caravaggio e nella valorizzazione della sua influenza sulla pittura barocca del ‘600. Celebri le due mostre milanesi da lui curate sull’artista bergamasco e sui suoi seguaci, “Caravaggio e i caravaggeschi” nel 1951 e “I pittori della realtà in Lombardia” nel 1953.

Acquisì per la propria raccolta, intorno al 1928, “Il Ragazzo morso da un ramarro”, tela realizzata da Caravaggio nel 1595. E’ uno dei più significativi capolavori giovanili di Caravaggio che, con i suoi dettagli di natura morta e effetti luministici coglie, quasi come in un’istantanea fotografia, il momento in cui il giovane si ritrae improvvisamente per il morso di un ramarro. Prima di Caravaggio, la luce si espandeva in tutto il dipinto. Con lui, ha un’origine fisica che viene utilizzata per narrare ciò che avviene davanti a chi osserva il dipinto.

Nel 1927, Longhi scrisse una monografia su Piero della Francesca anticipata dal saggio del 1914 Piero dei Franceschi e lo sviluppo della pittura veneziana, fondamentale per l’innovativa lettura del pittore di Borgo Santo Sepolcro, visto dallo storico dell’arte non solo nella sua “ascendenza” fiorentina, ma anche, nella sua “discendenza” veneziana, di Antonello da Messina e di Giovanni Bellini.

Nel segno di Roberto Longhi. Piero della Francesca e Caravaggio è curata da Maria Cristina Bandera (Direttore Scientifico della Fondazione di Studi di Storia dell’Arte Roberto Longhi).

Nel segno di Roberto Longhi
PIERO DELLA FRANCESCA e CARAVAGGIO

a cura di M. Cristina Bandera
Sansepolcro, Museo Civico
12 febbraio – 4 giugno 2017
www.museocivicosansepolcro.it

– See more at: http://www.artslife.com/2017/02/02/nel-segno-di-roberto-longhi-una-mostra-a-sansepolcro/#sthash.GWOr2AmH.dpuf

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.