Pordenone e Venezia alleate per dare sviluppo al turismo fluviale lungo l’antica via d’acqua

Doppia scommessa vinta per l’assessorato al Turismo del Comune di Pordenone, retto da Guglielmina Cucci: puntare sul turismo fluviale e stringere alleanze con i poli turistici più prestigiosi dell’area, come Venezia. La conferma viene in occasione della presentazione alla stampa lagunare del Rally Motonautico Venezia-Pordenone, la gara motonautica di regolarità promossa dal Gruppo Sportivo Nautico “Portus Naonis” che taglia il traguardo della cinquantesima edizione, in programma l’11 e il 12 settembre.

La conferenza stampa, ospitata a Ca’ Vendramin Calergi con affaccio sul Canal Grande, è stata di fatto una occasione per rilanciare il turismo fluviale e mettere i ferri in acqua per una progettazione comune. “Un turismo – afferma Cucci – non solo ideale per la conformazione del nostro territorio e il suo paesaggio, ma che si poggia e consolida l’antico legame tra Pordenone e Venezia, attraverso il suo elemento principale: l’acqua. Un legame che vorremmo rinsaldare oggi in chiave culturale e turistica, strutturandolo in modo organico e con una logica di sistema, potendo contare su un lavoro di contatti e progettualità già avviato. Oggi l’emergenza sanitaria costringe tutti, anche e soprattutto le città turistiche per eccellenza, a ripensarsi.

Ecco che una alleanza tra Venezia e Pordenone può diventare strategica per entrambe”. L’apertura del giovane collega di Venezia, l’assessore al turismo Simone Venturini, alle proposte arrivate da Pordenone è stata totale ed entusiasta, partendo dal proprio convincimento che Venezia sia al centro di una grande area metropolitana che comprende tutte le città dell’entroterra che hanno contribuito a renderla grande nel corso dei secoli. “Pordenone a Venezia è a casa. Non siamo cugini, siamo fratelli” ha affermato, ribadendo l’interesse da parte della città lagunare nello sviluppare più tipologie di turismo che permettano di valorizzare tutte le bellezze del territorio circostante”. Accanto all’aspetto turistico, storico, culturale e sportivo, ribadito anche da Giuseppe Pedicini, presidente del Portus Naonis e da Renato Pujatti presidente di Pordenone Fiere, da non dimenticare l’aspetto economico. La manifestazione rientra infatti tra gli appuntamenti sportivi a tema nautico per la promozione della prossima edizione del Salone Nautico Venezia che si svolgerà nel 2022”.

Questo il programma del Rally Motonautico. Partenza da Venezia (Lio Grando) alle 9.00 di sabato 11 settembre per raggiungere Caorle lungo la litoranea e proseguire lungo i fiumi Livenza, Meduna e Noncello fino all’approdo di Pordenone, capolinea dell’antica via d’acqua, verso le ore 15.30. Domenica 12 settembre il ritorno con partenza da Pordenone alle 9.30. A sfidarsi in un ambiente naturale di grande bellezza e varietà saranno una trentina di barche di media misura (7 m) per circa 140 chilometri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.