Noe Noe. Nato canunt omnia Concerto di Natale

Domenica 19 dicembre alle ore 18.30, la Fondazione Benetton Studi Ricerche propone, nella chiesa di San Teonisto di Treviso, il concerto di Natale Noe Noe. Nato canunt omnia con l’ensemble di musica antica Anonima Frottolisti (Luca Piccioni, liuto, chitarrino medievale e voce; Massimiliano Dragoni, organistrum, dulcimelo a battenti, percussioni, carillon di campane, coro; Nicola Di Filippo, voce; Simone Marcelli, organo portativo, claviciterium, voce; Alessio Nalli, bombarda, flauti, cennamella, coro; Andrea Angeloni, tromba da tirarsi, trombone rinascimentale, coro; Ludovico Mosena, flauti, bombarda, ghironda, dulciana, coro).

Il programma proposto racconta il Natale attraverso la musica composta tra XIII e XVI secolo, dalla monodia gregoriana alla polifonia del primo Rinascimento, repertori che segnano il passaggio dei secoli, del gusto, della ricerca compositiva e della società: componimenti d’estrazione liturgica in latino, laudi devozionali in lingua volgare, sequenze, accenni alle Sacre Rappresentazioni della Nativitas tra Medioevo e Rinascimento.

Il concerto prevede l’alternanza degli stili e delle caratteristiche stesse del repertorio natalizio, dalla tradizione colta a quella di estrazione popolare. Grandi compositori come Perotinus, polifonie primitive, l’Umanesimo e il primo Rinascimento racchiudono al loro interno e nello svolgersi del concerto stesso quell’antica tradizione che lega la festività natalizia alla musica, dove quest’ultima testimonia da secoli una necessaria e fondamentale partecipazione al rito. Il repertorio scelto da Anonima Frottolisti è ampio, tanto dal punto di vista stilistico quanto dal punto di vista geografico: alta e bassa cappella eseguiranno brani provenienti dall’Italia, Spagna, Francia e Inghilterra.

Programma

XIII secolo
Novus annus dies magnus, conductus (Paris, BNF Ms. lat. 1139)
Stella nova ‘n fra la gente, lauda (Cortona, Biblioteca del Comune e dell’Accademia Etrusca, Ms. 91)
Hac in anni janua (Anonimo, Biblioteca Nazionale di Parigi)
Beata viscera (Perotino, Biblioteca Nazionale di Parigi)
Verbum bonum, sequenza (Assisi, Biblioteca del Sacro Convento, Cantorino di Reims 695)
Beata es Maria, Laudario di Bobbio (Anonimo, secolo XIII)
Domino (Anonimo, Ms. Pluteus)

XIV secolo
Salve Virgo Virginum, mottetto (GB-Lbl Arundel 248)
Letare felix (Anonimo, Oxford Library, XIV secolo)
Mariam Matrem Virginem (Livre Vermeill de Montserrat, Anonimo, XIV secolo)

XV secolo
Ave Maris Stella (Montecassino, Ms. 871)
Madre che festi colui che te fece (Firenze, Ms. Panciatichi 27)
Noe Noe, Antoine Brumel (Canti B Numero Cinquanta, Ottaviano Petrucci, Venezia 1502)
Gratulemur christicole, Johannes Brassart (Bologna, Ms. Q15)
Verbum caro factum est, Villancico (Cancionero de Uppsala, Venezia, Geronimo Scotto, 1556)

Anonima Frottolisti
Nasce nel 2008 ad Assisi dall’incontro tra musicisti provenienti da esperienze musicali e di studio internazionali, collaboratori di alcuni tra i più importanti ensemble di musica antica europei. Alla base del progetto musicale di Anonima Frottolisti c’è la riscoperta del repertorio composto tra XV e XVI secolo, l’Umanesimo musicale. Accanto allo studio filologico di questa fase storica, Anonima affronta il repertorio medievale e rinascimentale.
La prassi e la ricerca dell’ensemble sono caratterizzate dall’utilizzo di partiture originali, dallo studio paleografico e storico-musicologico, nella consapevolezza del valore della scrittura e della teoria dell’epoca, cercando di esaltare al massimo l’arte compositiva pervenuta sino ai nostri giorni. L’ensemble si occupa, visti i presupposti, della ricerca e della codificazione del materiale originale e inedito. Anonima si è esibita in Italia e all’estero in alcuni dei più importanti festival di musica antica. Ha partecipato alla colonna sonora delle docu-fiction “San Francesco e Frate Leone”, “Bernardo da Quintavalle” e “Santa Chiara” della Lauro Production. Ha collaborato alla musica dei film-fiction “I Borgia” (II edizione) e “L’ombra di Caravaggio”, con Radio Rai 3, Radio Svizzera Italiana e Radio nazionale Croata.

In collaborazione con l’Associazione Aps Ritmi – Assisi; dal 2017 collabora con la cooperativa Officine della Cultura di Arezzo.

Per la casa discografica Tactus ha pubblicato: “Musica Disonesta-miti e racconti dall’Umanesimo”, “Alma Svegliate Ormai, contrafacta devozionali nella musica profana del XV e XVI secolo …”, “Gloriosus Franciscus-la musica per San Francesco dal XIII al XVI secolo”, “Di corte in corte, musica dall’Umanesimo” (Nomination ICMA); per la Brillant, in collaborazione con Armoniosoincanto, ha inciso l’integrale del “Laudario di Cortona”.

Anonima Frottolisti partecipa alla direzione artistica della stagione concertistica annuale del Museo diocesano della Cattedrale di Assisi, collaborando con l’antica Cappella Musicale di San Rufino: nel 2015 ha pubblicato il disco “Passio Sancti Ruphyni” (ed. Ritmi), Passio medievale dedicata al Patrono della città Serafica.

Ingresso unico 8 euro.
Chiesa di San Teonisto, via San Nicolò, Treviso.
L’accesso è consentito solo con Super Green Pass.
Per maggiori informazioni: Fondazione Benetton Studi Ricerche, T 0422 5121, www.fbsr.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.