Venerdì 31 agosto chiude l’Estate a Pordenone

Con venerdì 31 agosto si chiude l’Estate a Pordenone, il cartello di eventi predisposto dall’amministrazione comunale nei mesi di luglio e agosto, che ha oltrepassato quota 300 appuntamenti, che si sono svolti nei teatri, nelle piazze, nei chiostri, nei parchi in centro e nei quartieri andando incontro a esigenze diverse, tra cultura e intrattenimento, e per tutte le età. Il riscontro è stato positivo e il gradimento tangibile.

Alle 17 l’appuntamento coi laboratori creativi per bambini itineranti nei parchi e nei quartieri cittadini a cura di Pilar, è alle 17 nell’area verde di via Brigata Lupi di Toscana. Verranno realizzate simpatiche mollette di legno per chiudere i sacchetti di biscotti. Il laboratorio della scorsa settimana,in Largo Cervignano, dedicato alla realizzazione di divertenti decorazioni per matite e penne. saltato a causa della pioggia verrà recuperato venerdì prossimo, 7 settembre.

Per l’Estate a Pordenone in biblioteca civica prosegue il nuovo ciclo di quattro appuntamenti sull’opera lirica intitolato “La voce e il suo repertorio” a cura del Maestro Roberto Cozzarin, con inizio alle 18. L’intento degli incontri è quello di fare chiarezza sulle vere protagoniste dell’opera: le voci. Quanti possono dire di capire la vera differenza tra un soprano e un mezzosoprano, oppure tra un basso profondo o un basso cantabile? Che cos’è la “corda” vocale e quale differenze ci sono tra timbro e tessitura? Perché un cantante ha un proprio repertorio e potrebbe giocarsi la carriera sbagliandolo? Venerdì 31 agosto di parlerà di contralto e mezzosoprano. La voce di contralto vera e propria è rarissima e, di conseguenza, il repertorio del contralto, con le sue note gravi, calde e pastose, spesso viene eseguito dal mezzosoprano. Le due timbriche, nell’arco del tempo, non di rado si sono sovrapposte. Si cercherà di darne conto in un percorso sia storico che di analisi del repertorio, si prenderanno in esame diversi compositori di musica lirica e ci saranno delle sorprese, come nel caso del contralto di Rossini che, paradossalmente, è più acuto del mezzosoprano russo, anche se, in ordine, il contralto dovrebbe essere la voce più grave delle donne e il mezzosoprano dovrebbe essere una voce intermedia. Esempi, citazioni e materiali audio e video accompagneranno la comprensione e stimoleranno la curiosità.

Il Cinema sotto le Stelle di Cinemazero, venerdì 17 agosto alle 21 in piazzetta Calderari propone A Ciambra, film diretto da Jonas Carpignano, che racconta il ghetto rom della Ciambra, alla periferia di Gioia Tauro.

A causa delle condizioni meteo avverse, la Cena in contrada a cura dell’associazione Sei di Pordenone se, è rinviata a sabato 8 settembre. Le iscrizioni restano aperte fino a giovedì 6 settembre. Per qualsiasi informazione o variazione per chi si fosse già iscritto, inviare una mail seidipn@gmail.com o chiamare allo 0434-241179 o al 338-8846651.
Sabato 8 settembre si cenerà dunque nel cuore del Centro storico di Pordenone: l’idea è quella di creare un’occasione per i pordenonesi di vivere un momento unico in città, in un suggestivo contesto e con esso poter assaporare le eccellenze del territorio.

Quest’anno, dopo le prime 3 edizioni Corso Vittorio Emanuele, la cena si svolgerà in una dei luoghi storici della città: piazza della Motta, che verrà infatti allestita con 40 tavoli rotondi e illuminata nella giusta atmosfera. La facciata della ex Biblioteca, ex Monte di Pietà e prima ancora ex magazzino, fungerà da mega schermo per proiettare suggestive immagini di Pordenone.

Si gusterà – grazie ad lavoro corale e di squadra e di tante eccellenze pordenonesi – un menù completo e raffinato, a partire dall’aperitivo ed a seguire con antipasto, primo, secondo, dolce, acqua e vino, ed infine caffè. Il menù – preparato da e con alcune eccellenze dei nostri territori, e in particolare da Carlo Nappo, Chef del Podere dell’Angelo e della Catina in collaborazione con la Prosciutteria Martin e la Pasticceria Diana – prevede anche varianti Gluten Free e Vegan. Il pane sarà de Il Posto di Folladar, i vini di Pitars e Podere Roverat, l’acqua Dolomia e il caffè offerto da Grosmi Caffè di Pordenone.

In un’apposita Area Bimbi (fino a 12 anni di età) nell’adiacente Piazzetta Ospedale Vecchio anche i più piccoli – seguiti da animatori e tra gonfiabili, truccabimbi, ecc. – potranno gustarsi in tranquillità un menù apposito a base di pizza, patatine, bibite e gelato grazie a Twister Pizza, gelateria Cavour ed agli animatori professionisti di Partylandia.

Completano l’elenco dei prestigiosi partner tecnici la Paviotti S.r.l. per gli allestimenti floreali, Marcolin Covering per i gazebo e Zanussi Professional per le cucine.

Clelia Delponte
0434/392924 3470349679

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.