Nastro Azzurro Crowd Wired Edition

Nastro Azzurro Crowd Wired Edition. Una giuria di esperti, supportata dai rappresentanti di Nastro Azzurro, Eppela e Wired, ha scelto i quattro progetti più interessanti del contest legato alla call-to-action lanciata lo scorso 26 maggio dal palco del Wired Next Fest di Milano.

La call si concluderà sul palco dell’edizione fiorentina del festival, in scena dal 28 al 30 settembre, con la proclamazione del vincitore. A concorrere sono stati progetti in grado di coniugare il linguaggio artistico con la tecnologia, che si sono sfidati dal 9 luglio al 2 settembre per raggiungere l’obiettivo stabilito per il crowdfunding.

Ad arrivare al penultimo step del percorso sono stati i quattro progetti più meritevoli: Kleisma, primo network professionale per musicisti e band; Lovito, speaker a levitazione magnetica; Echo la prima social app che permette di scoprire e condividere video musicali postati da artisti emergenti e amatoriali di tutto il mondo e Partybag una cassa-zaino a batteria incorporata per poter diffondere musica in qualunque luogo.

Tutti i progetti che hanno raggiunto il 50 per cento dell’obiettivo sono stati cofinanziati da Nastro Azzurro per il restante 50 per cento. Di questi riceverà il riconoscimento ufficiale sul palco del Wired Next Fest di Firenze, quello che è stato in grado di contaminare maggiormente e nel modo più creativo, i codici di espressione musicali con quelli digitali. “Siamo contenti – dice Nicola Lencioni, fondatore di Eppela – che anche quest’anno un brand come Nastro Azzurro abbia investito e supportato le idee innovative sulla nostra piattaforma. Una realtà di portata mondiale, ma con uno sguardo sempre attento al talento e alla creatività italiana”.

All’interno di questa cornice Nastro Azzurro, partner da ormai due anni del Wired Next Fest, si è nuovamente dimostrata attenta e sensibile all’innovazione, al talento e alla creatività, lanciando Nastro Azzurro Crowd – Wired Edition, attraverso una piattaforma di crowdfunding nata in collaborazione con Eppela. “Abbiamo pensato ad un progetto speciale legato al mondo della musica, territorio ormai sempre più fertile per il talento italiano – afferma Dario Giulitti, marketing manager dio Nastro Azzurro – Annunceremo e premieremo il vincitore durante l’edizione fiorentina del festival, per dare ancora maggior valore al progetto più meritevole”.

NASTRO AZZURRO
Nastro Azzurro è la birra premium espressione del talento italiano, nata con la voglia di fare la differenza e di andare lontano. Nel tempo la scommessa è stata vinta ed ora è, a pieno titolo, la birra italiana più bevuta al mondo, presente in oltre 70 Paesi, nei locali più cool delle capitali estere. Negli anni Nastro Azzurro ha promosso il made in Italy sostenendo la generazione di giovani che guardano al futuro con curiosità e capacità innovativa, la Moving Forward Generation: quegli italiani che sanno immaginare il futuro, che guardano con energia ed ottimismo alle opportunità offerte dal mondo che cambia.

EPPELA
Eppela è una piattaforma generalista di crowdfunding reward-based fondata nel 2011 da Nicola Lencioni. Grazie ai suoi 4.000 progetti finanziati ed a un volume di offerte di 20 milioni di euro, Eppela si posiziona come la più importante piattaforma reward-based sul mercato italiano. La piattaforma costituisce una concreta opportunità di finanziamento per le Pmi e gli artigiani italiani ed in generale per chiunque voglia realizzare un’idea e sceglie di rivolgersi al popolo di internet per raccogliere le risorse necessarie. Eppela offre ai suoi stakeholder un servizio di advisoring completo, seguendo i progettisti con attenzione in ogni fase della campagna, aiutandoli a creare un’identità ed un piano di comunicazione di successo. Grazie al supporto che viene dato dalla piattaforma, il tasso di successo del finanziamento dei progetti arriva al 65%. Eppela è stata la prima piattaforma ad introdurre lo strumento del mentoring, un meccanismo per cui brand come Nastro Azzurro premiano la creatività e l’innovazione made in Italy, co-finanziando per il 50% del budget i progetti relativi al proprio ambito.Ad oggi sono stati erogati 3,5 milioni in co-finanziamento dai mentor.

WIRED NEXT FEST
Il Wired Next Fest è il più importante festival italiano che celebra e racconta la scienza, la tecnologia, il business, la rete, la ricerca, l’innovazione sociale, la voglia di cambiamento e l’evoluzione, come elementi chiave per lo sviluppo economico, culturale e politico del nostro paese. Giunto alla nona edizione, il Wired Next Fest ha l’obiettivo di stimolare un confronto attraverso interviste, panel, keynote, workshop, laboratori, exhibit, performance artistiche e concerti, grazie alla partecipazione di esperti e opinion leader di rilievo nazionale e internazionale.
I FINALISTI

ECHO
Il team di Echo è composto da un gruppo di giovani laureandi all’Università degli studi di Pavia – Tommaso Parmigiani (Ceo – co-founder), Michele Zocchi (accounting), Enrico Fracchioni (co-founder), Riccardo Pieroni (Cfo) e Tommaso Scivola (creative department) – e da un socio finanziatore, Angelo Fracchioni, che ha permesso di iniziare questa fantastica avventura. Tutto è nato in un bar ‘anonimo’ di Milano che solitamente ha pochi clienti. Ma quella sera l’atmosfera, come racconta il team, era diversa: nessuno spazio libero e ben venti minuti di attesa per ordinare da bere. La musica di un gruppo emergente che quella sera si esibiva nel locale ne aveva cambiato completamente il volto. Ed ecco l’idea: riuscire a collegare musicisti che non vedono l’ora di suonare e locali che vogliono riempirsi fino a non riuscire a respirare, creando la più grande community musicale: Echo, appunto.
Echo è la prima social app he permette di scoprire e condividere video musicali postati da artisti emergenti e amatoriali di tutto il mondo. L’app è stata ideata per consentire a tutti gli artisti di raggiungere nuovi fan, incrementare la propria popolarità e farsi notare dagli agenti del mercato musicale: Label, produttori, manager e locali avranno uno spazio riservato e possono usufruire di Echo per scoprire artisti di talento. Echo integra quindi l’ambizione dell’artista di incrementare la popolarità con l’esigenza dell’industria musicale di razionalizzare i capitali investiti nella individuazione di talenti.

KLEISMA
Alessandro e Daniele Saitta e Riccardo Farina sono i fondatori e realizzatori unici di Kleisma. Appassionati di musica e musicisti loro stessi, per dare ali al progetto si sono divisi i compiti. Alessandro ha sviluppato la piattaforma web e il database, Daniele le strategie di business, Riccardo ha progettato l’architettura del sito web. Per un gruppo ben assortito di giovani con in comune la grande passione per la musica. Alessandro Saitta, 27 anni, è un batterista. Impegnato in diversi progetti musicali per questo progetto si è occupato della parte tecnologica. Daniele, 34 anni, bassista, è il sognatore del gruppo: primo finanziatore del progetto si occupa del suo sviluppo e delle pubbliche relazioni. Anche Riccardo Farina è appassionato di musica ma di professione fa il web designer e si è unito al gruppo per migliorare la user experience della piattaforma. Kleisma nasce dall’esigenza, riscontrata dagli stessi progettisti nella loro attività musicale, per semplificare la vita a chi suona ed incentivare la creazione di nuovi progetti. Un network dedicato ai musicisti, dove far incontrare esperienze ma anche promuovere la propria attività e le proprie idee. L’obiettivo di Kleisma, primo network professionale interamente dedicato alla musica, è quello di permettere a musicisti e alle band di avere, in un unico portale, un sito web personale per presentarsi a locali, agenzie e agli altri musicisti e un luogo in cui mettersi a disposizione di chi è in cerca di collaborazioni. Una sezione, infine, è dedicata agli eventi live per promuovere, e conoscere, gli appuntamenti dal vivo delle singole realtà iscritte.

LOVITO
brArt Design è una giovane factory pronta a mettere a disposizione la propria professionalità allo sviluppo di un prodotto made in Italy che soddisfi ed emozioni i clienti. Il leit motiv dell’azienda, con sede nella provincia di Pescara, è quello di adeguare gli oggetti del vivere quotidiano alle logiche di funzionalità generale. Il progettista è l’architetto di 33 anni Gabriele Squartecchia, che nell’ideare Lovito si è ispirato alla filosofia del brand La storia di Lovito nasce dalla volontà di far incontrare musica e design, garantire un suono di alta qualità ma attraverso un oggetto piacevole a vedersi e innovativo. E in questa idea ci sono l’amore per il bello e la passione per la musica che contraddistinguono il progettista e che si fondono con un brand che del design fa il suo marchio di fabbrica. Lovito è un altoparlante a levitazione magnetica realizzato in legno africano, dotato di un collegamento bluetooth che lo rende utilizzabile con ogni device. Un magnete, posto sul retro, permette di tenerlo sollevato, rispetto a una qualunque superficie metallica, per un tempo illimitato. Un oggetto, quindi, che garantisce allo stesso tempo un effetto sorpresa, ma anche qualità dal punto di vista creativo artistico, senza dimenticare la grande tradizione artigianale.

PARTYBAG
Louder Srl è una giovane azienda di Reggio Emilia, che produce diffusori portatili e indossabili dal 2009. La linea di prodotti include amplificatori per musicisti e professionisti, per amanti della musica in genere, più accessori e servizi. L’azienda fornisce anche consulenza e supporto per la copertura acustica di grandi eventi in mobilità. Partybag nasce dal fatto che, come è noto, non c’è festa senza musica. Per organizzarne una in qualunque spazio aperto, senza più difficoltà legate alla presenza o meno di un generatore di corrente, serviva una soluzione allo stesso tempo innovativa, elegante e funzionale. E cosa meglio di una cassa-zaino a batteria incorporata che, ad un peso inferiore rispetto a uno zaino di qualsiasi ragazzo delle superiori, riesce a portare musica ovunque. Dal progetto alla pratica la Partybag si è affermata ed evoluta fino a permettere di realizzare un vero e proprio piccolo concerto anche lontano da fonti di elettricità. Party Bag è una cassa-zaino a batteria incorporata per poter diffondere musica in qualunque luogo e situazione. Due le versioni disponibili: la prima, preferita dai professionisti, riesce a produrre fino a 120 decibel di pressione sonora e pesa poco più di 6 chili. La seconda, pensata per gli amatori ma destinata a imporsi anche tra gli addetti ai lavori, è più compatta e pesa soltanto 2,4 chili.

UFFICIO STAMPA

Savoirfaire
Valeria Carbone valeria@sfpr.it – 3398407304
Carolina Remo carolina@sfpr.it – 3494476941
Bianca Maria Sacchetti sacchettibianca@gmail.com – 3396704572

INFO E SOCIAL
nastroazzurro.it
facebook.com/BirraNastroAzzurro
instagram.com/birranastroazzurro
twitter.com/nastroazzurro

Eppela.com
ufficiostampa@eppela.com
facebook.com/Eppela
twitter.com/eppela_it
instagram.com/eppela
linkedin.com/eppela

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.