“Iran: Stitches on the Body of Freedom (Suture sul corpo della libertà)”

Martedì 22 novembre alle 11 presso Ca’ Scarpa, Treviso, ci sarà la conferenza stampa di presentazione di “Iran: Stitches on the Body of Freedom (Suture sul corpo della libertà)”, la nuova iniziativa di Fondazione Imago Mundi, che porta a Treviso, direttamente dal Centre Pompidou, gli artisti iraniani Niyaz Azadikhah e Alireza Shojaian, con la loro performance in solidarietà con le attuali proteste in Iran.

L’appuntamento principale è la performance dei due artisti “Stitches on the Body of Freedom” (25-27 novembre, Ca’ Scarpa): riproponendo quella realizzata al Pompidou, gli artisti cuciranno le ciocche di capelli, donate da chiunque voglia farlo, su un drappo per formare le parole “Donna, Vita, Libertà”. Abbiamo indetto una call to action e chiunque lo desideri può inviare o consegnare la sua ciocca di capelli alla Fondazione Imago Mundi, presso le Gallerie delle Prigioni (Piazza del Duomo 20).

Gli altri appuntamenti sono:

. mercoledì 23 novembre, ore 18.30, Ca’ Scarpa: incontro pubblico “Zan Zendegi Azadi – Donna, Vita, Libertà”, con Gabriella Colarusso, giornalista di Repubblica, e Pejman Abdolmohammadi, professore associato di Studi mediorientali presso l’Università di Trento e ricercatore associato dell’Ispi

. 25 novembre – 11 dicembre, Gallerie delle Prigioni: mostra “Stitches on the Body of Freedom”, che verrà aperta in concomitanza con la performance degli artisti.

Barbara Liverotti

Ufficio Stampa

FONDAZIONE IMAGO MUNDI

+39 0422 515372 – Mobile +39 334 990 1269

Barbara.liverotti@fondazioneimagomundi.org

www.fondazioneimagomundi.org

IG / FB @fondazioneimagomundi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.