Omaggio a Fabrizio De Andrè a Pordenone

Mercoledì 7 agosto alle 21 #voltalacarta porta il suo omaggio a Fabrizio De Andrè in piazza Risorgimento, per farne un racconto a 20 anni esatti dalla sua scomparsa, non solo dal punto di vista musicale, ma dell’artista a tutto tondo, emblema di un cantautorato che ha tracciato un solco indelebile nella musica italiana e non solo.

Il nome dello spettacolo, che è anche quello della band (fortemente improntata sulla territorialità friulana dei componenti, provenienti da tutte e quattro le province), evoca la tradizione popolare dei brani De Andrè, miscelata con la modernità dell’hashtag. Dal punto di vista musicale la scelta è ricaduta per la stragrande maggioranza dei brani sugli arrangiamenti della Premiata Forneria Marconi, anche per celebrare i 40 anni dallo straordinario concerto con De Andrè, che resta tutt’ora uno dei più grandi avvenimenti in ambito musicale italiano.Ad ogni brano dello spettacolo viene associata l’immagine del 45 giri dell’epoca, a suggellare una sorta di “memoria storico-visiva”, di grande valore soprattutto per chi non ha vissuto quell’epoca, ma ne è comunque fortemente attratto.

I #voltalacarta sono Simone Bertogna, Clara Danelon, Luigi Buggio, Massimo Pasut, Marco Locatelli, Marco Vattovani, Didier Ortolan, Oscar Pauletto. Simone Bertogna, cantante e front-man di Gorizia, appassionato da sempre di Fabrizio De Andrè, del quale ha suonato la mitica chitarra “Esteve” in Via del Campo a Genova nel 2006, nel 2018 ha inaugurato con la sua musica la ciclabile di Turriaco, intitolata proprio all’artista genovese. Clara Danelon, cantante e corista, ha collaborato con alcuni tra i più importanti artisti rock del panorama italiano ed è la protagonista di “Non sono una signora” spettacolo dedicato a Loredana Bertè e Gianna Nannini.

Luigi Buggio, tastierista e direttore artistico dello spettacolo, tra le sue attività spicca il format “Tracce di Lucio” da lui ideato sulla storia di Lucio Battisti, che ospita la presenza del M° Mogol. Massimo Pasut bassista pordenonese, vanta collaborazioni con Andrea Braido, Will Hunt, Maurizio Solieri e molti altri artisti del mondo del rock. Marco Locatelli, chitarrista, compositore e insegnante di Codroipo, da anni protagonista della scena “live” nel territorio. Marco Vattovani, batterista triestino, molto attivo nella didattica e nel mondo del live, in particolare con la band “Canto Libero”. Didier Ortolan, polistrumentista a fiato, compositore e direttore della Filarmonica di Pordenone, è considerato un’istituzione nel panorama jazz locale. Oscar Pauletto, violinista e violista di spicco nel territorio e insegnante all’Accademia Archi Arrigoni di San Vito al Tagliamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.