Alla Casa del Podestà di Lonato del Garda incontro col vincitore del Premio Strega

Venerdì 8 luglio, alle ore 21.30, nei Giardini della Casa del Podestà di Lonato del Garda (Bs), la Fondazione Ugo Da Como ospita il vincitore dell’edizione 2022 del Premio Strega, assegnato con la cerimonia ufficiale del giorno 7 (primo giovedì del mese di luglio come da tradizione), nel Ninfeo di Villa Giulia a Roma.

Per la prima volta nella storia del Premio, accedono alla finale sette libri anziché cinque, due ex aequo al quinto posto, mentre il settimo in virtù dell’art. 7 del regolamento di votazione, che recita: “Se nella graduatoria dei primi cinque non è compreso almeno un libro pubblicato da un editore medio-piccolo (così definito secondo la classificazione delle associazioni di categoria e le conseguenti valutazioni del comitato direttivo), accede alla seconda votazione il libro (o in caso di ex aequo i libri) con il punteggio maggiore, dando luogo a una finale a sei (o più) candidati”.

Il totale dei voti espressi ha quindi determinato i seguenti finalisti alla LXXVI edizione:
• Mario Desiati, «Spatriati» (Einaudi editore) con 244 voti
• Claudio Piersanti, «Quel maledetto Vronskij» (Rizzoli) con 178 voti
• Marco Amerighi, «Randagi» (Bollati Boringhieri editore) con 175 voti
• Veronica Raimo, «Niente di vero» (Einaudi editore) con 169 voti
• Fabio Bacà, «Nova» (Adelphi Edizioni) con 168 voti
• Alessandra Carati, «E poi saremo salvi» (Mondadori) con 168 voti
• Veronica Galletta, «Nina sull’argine», (minimum fax) con 103 voti

Si dovrà dunque attendere la sera di giovedì 7 per conoscere l’ospite speciale di Lonato.
La serata sarà introdotta dai direttori della Fondazione Bellonci Stefano Petrocchi e del Centro per il libro e la lettura Angelo Piero Cappello, che introdurrà il neo vincitore del Premio Strega e aprirà con lui un confronto sulla sua opera.

Un appuntamento unico nel panorama delle attività culturali previste sul Garda nel corso dell’estate, reso possibile – nell’ambito del progetto ESSAYS. Residenza estiva per traduttori di saggistica italiana – grazie alla collaborazione della Fondazione Ugo Da Como con il Centro per il libro e la lettura e attraverso un attivo coinvolgimento della Fondazione Goffredo e Maria Bellonci e Premio Strega.

Il progetto ESSAYS consiste in una residenza estiva per traduttori stranieri di libri italiani specializzati in particolare nel settore della saggistica e della pubblicistica di divulgazione scientifica, medica, di tecnologia, letteratura, sociologia e filosofia. Attualmente sono ospiti a Lonato cinque traduttori stranieri professionisti provenienti da vari paesi. La realizzazione dell’intero progetto passa attraverso una collaborazione con il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale che ne ha curato la pubblicizzazione e diffusione tramite la propria rete di Ambasciate, Consolati e Istituti Italiani di Cultura. La direzione scientifica è affidata a Giovanni Sciola, direttore della Fondazione Luigi Micheletti di Brescia e già direttore di Istituti Italiani di Cultura all’estero.

Per partecipare all’incontro, si può prenotare allo 0309130060 o a prenotazioni@fondazioneugodacomo.it.
Disponibilità fino ad esaurimento posti.

Informazioni:
www.fondazioneugodacomo.it/it/essays-progetto-di-residenza-estiva-per-traduttori-di-saggistica-italiana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.