Venerdì 27 dicembre Natale a Pordeone

La Biblioteca civica di Pordenone propone, come ogni anno durante le feste, due spettacoli natalizi per i bambini e le bambine di tutte le età, realizzati in collaborazione con Ortoteatro. Venerdì 27 dicembre alle 17, Fabio Scaramucci mette in scena Storie dei cieli del mondo, spettacolo di contastorie, con la musica dal vivo di Mario Scaramucci, in collaborazione con Ortoteatro.

Fabio Scaramucci, contastorie ormai riconosciuto a livello nazionale rinnova in questo spettacolo la magia delle leggende nate attorno alla luna, al sole e alle stelle, invitando ad abbandonare l’atavica paura del buio e della notte per scoprire la meraviglia degli astri. Fin dall’antichità gli esseri umani ne sono rimasti affascinati e vi hanno riconosciuto figure di animali, persone e oggetti: quelle che oggi noi chiamiamo costellazioni. Lunedì 30 dicembre alle 17 sarà invece la volta di Pirù demoni e denari. In questo spettacolo la Compagnia Walter Broggini prosegue il suo originale cammino di attualizzazione degli stilemi classici del teatro dei burattini; una ricerca che coniuga le più autentiche radici popolari del teatro di piazza con una radicale innovazione della struttura drammaturgica del teatro tradizionale.

Lo spettacolo recitato completamente “dal vivo” e rappresentato con le “teste di legno”, propone una progressione narrativa dai ritmi serrati e incalzanti, con tempi comici dettati dalla gestualità “simbolica” e “povera” dei burattini sui quali improvvisare a soggetto, dialogando col pubblico e coinvolgendolo nello spettacolo inserendo nel testo battute e lazzi secondo le situazioni. Protagonista dello spettacolo è Pirù, il quale si trova suo malgrado al centro di un’intricata vicenda, che altro non è che una libera reinvenzione del celebre “mito d’Orfeo”. La trama mostra dunque Pirù costretto controvoglia a discendere più volte agli “Inferi” per tentare di liberare la bella e ricca contessa Euridice, spedita laggiù dalle maledizioni del perfido consorte, il Conte Orfeo. Pirù, aiutato da Osvaldo, fedele servitore della Contessa, dovrà guardarsi non solo dalle minacce di Belzebù il Diavolo e del suo buffo aiutante Ezechiele, ma anche dalle trappole tesegli dal subdolo Orfeo; dopo innumerevoli tranelli e peripezie, vicissitudini e accese lotte, la storia si conclude naturalmente con la vittoria “dell’eroe” ed il trionfo del Bene.

Nel calendario del Natale a Pordenone, ad animare piazza XX Settembre venerdì 27 dicembre alle 20.45 con l’omaggio ai Pink Floyd sarà The Pink Day, tribute band di Fiume Veneto, sarà un viaggio nel rock progressivo nato dalla musica psichedelica degli anni ’60, una performance in pieno stile floydiano. The Pink Day sono un gruppo musicale composto da Enrico Pittini al basso, Alessandro De Bortoli alle tastiere e voce affiancato dall’organo hammond di Costantino Garbo, Matteo Ramuscello alla batteria, Filippo Arnoldi alle chitarre elettrica e acustica, Enrico Albanesi chitarra elettrica, voce, lap steel e dalle voci di Giorgia Amarù, Silvia Mema ed Emma Zorat. La scaletta prevede le versioni dei grandi successi vecchi e nuovi della mitica band. Non mancano Confortably Numb (The Wall), One of these Days (Meddle), Hey You (The Wall), Another Brick in the The Wall pt.II, High Hopes (The Division Bell), Learning to Fly (A Momentary Lapse of Reason). Uno spettacolo strutturato e già rodato per un pubblico di appassionati e fan, sempre numerosissimo, eterogeneo e dunque di tutte le età.

Prosegue la rassegna a cura di EtaBeta Teatri dell’Anima nella programmazione del Natale a Pordenone. Venerdì 27 dicembre alle 20.45 alla Chiesa della Madonna Pellegrina di Pordenone Gisela Matthiae, pastora tedesca protestante che lavora sul comico in riferimento alla Bibbia, porta lo spettacolo “La signora Seibold alla ricerca di Dio”. Una performance che completa lo stage di clownig per lo spirito che si è tenuto in apertura del Festival da giovedì 28 a sabato 30 novembre, aperto a tutti e in particolare rivolto ai seminaristi, sacerdoti, insegnanti di religione, catechisti, educatori.

Lo spettacolo nasce da una domanda. Dove trovare Dio? La signora Seibold si mette a cercare in una chiesa, con un bisogno profondo e la curiosità di un clown. Davanti e dietro l’altare, nella Bibbia, nei banchi, in mezzo alla gente, nello spazio ampio della chiesa – quali sono le tracce di Dio? Forse bisognerebbe cercare altrove? Se si sapesse di preciso cosa cercare, magari si potrebbe trovare. Una ricerca elementare, con riflessioni teologiche e sempre dal punto di vista del clown. Ma quella prospettiva, non è insita in ogni persona alla ricerca di qualcuno che si potrebbe chiamare Dio?

Un concerto, un racconto e un firmacopie. Questa è la serata che si volgerà venerdì 27 dicembre alle 21 al Capitol nell’ambito del Natale a Pordenone. Graphic Novel is Back – Unplugged è lo spettacolo che Davide Toffolo, cantante dei Tre allegri ragazzi morti, ha ideato attorno al suo nuovo, omonimo, libro a fumetti (edito da Rizzoli Lizard). La vita dell’anti-star della musica indipendente italiana, che con le sue canzoni e i suoi fumetti ha segnato almeno tre generazioni, viene messa in scena attraverso canzoni, racconti esilaranti e giochi interattivi con il pubblico.

Davide Toffolo è una rock star che fa fumetti e un fumettista che è anche una rockstar. Un’anti-star, per essere precisi. Nessuno ha mai visto così da vicino il grande cantante e disegnatore. Graphic Novel is Back – Unplugged è un momento intimo per conoscere i segreti del disegno e della musica indipendente e per cantare le canzoni dei Tre allegri ragazzi morti come non si sono mai sentite. Un regalo unico e inatteso, che arriva nel 25esimo anniversario di vita dei Tre Allegri Ragazzi Morti.

Clelia Delponte 3470349679

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.